NOVAGESTA S.R.L.

Menu

»Borse, Ifo tedesco non basta a dissipare timori su crescita. Bene Campari [25-3-2019]  »UniCredit, più margini di gruppo ma la sfida è spingere i ricavi [24-3-2019]  »Tenaris, acquisizione da 1,2 miliardi negli Usa [22-3-2019]  »EssilorLuxottica, cosa può succedere dopo lo scontro: dalla revisione dei patti alla revoca del cda e all’Opa [22-3-2019]  »Una sola lista per la nuova Ubi Banca. Assogestioni non presenta candidati [22-3-2019]  »Energia e geopolitica: così l’Italia ha perso la partita per diventare «hub» del gas [24-3-2019]  »I tassi dei Bund tedeschi sotto zero per la prima volta dal 2016 [22-3-2019]  » Fca torna a correre, nuovi rumors sul fronte aggregazioni [25-3-2019]  »Exor e lo shopping di miniere d’oro, platino e palladio tra Sud Africa e Canada [24-3-2019]  »L’Europa è un Paese per vecchi. Ecco perché la Bce non riesce a far ripartire (da 10 anni) l’inflazione [21-3-2019]  

Fondo Futuro

HomeFondo Futuro
HomeFondo Futuro

COME FUNZIONA

Parte il 3 Maggio la nuova edizione di Fondo Futuro, il bando della Regione Lazio che mette a disposizione un fondo di 31,5 milioni di euro, finanziato con risorse comunitarie del POR FSE 2014-2020 che prevede l’erogazione di prestiti a tasso agevolato destinati a microimprese (costituite o in fase di avvio) o titolari di partita IVA che presentano difficoltà di accesso al credito attraverso i canali ordinari.

Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili con una durata massima di 84 mesi con un importo minimo di 5mila euro ed un importo massimo di 25mila euro al tasso dell’1%.

Possono essere finanziate sia le spese di investimento (macchinari, ristrutturazione, impianti, hardware e software), sia le spese di gestione (personale e locazione).

Non possono essere richieste, a sostegno del finanziamento, garanzie reali, patrimoniali, finanziarie, né personali e non sono previste spese di istruttoria per il beneficiario.

CHI PUÒ ACCEDERE

Possono accedere al bando gli aspiranti imprenditori e le imprese già costituite che non hanno i requisiti per l’accesso al credito ordinario rientranti nelle seguenti categorie:

- MICROIMPRESE IN FORMA DI DITTA INDIVIDUALE E SOCIETÀ DA COSTITUIRE O GIÀ COSTITUITE CON SEDE OPERATIVA NELLA REGIONE LAZIO;

- SOGGETTI TITOLARI DI PARTITE IVA ANCHE NON ISCRITTI AD ALBI PROFESSIONALI.

La richiesta è semplice e la nostra consulenza è sempre gratuita

Vuoi ricevere informazioni senza impegno?

Compila il modulo online.
Sarai ricontattato per maggiori informazioni su Fondo Futuro


 

I campi contrassegnati con * sono obbligatori