NOVAGESTA S.R.L.

Menu

»Nuovo Dpcm, chiusura di bar e ristoranti alle 18 e stop a piscine e palestre. Conte: «Aiuti con bonifico sui conti corrente» [Posted on Saturday October 24, 2020]  »Superbonus: la bussola del 110% in diretta web con Telefisco martedì 27 [Posted on Sunday October 25, 2020]  »Cartelle esattoriali, si decade con 10 rate non pagate [Posted on Sunday October 25, 2020]  »Perché il coronavirus ha fatto crollare il prezzo di zucchero e olio di semi [Posted on Sunday October 25, 2020]  »Rispetto e diversità. La sfida multiculturale delle organizzazioni internazionali [Posted on Sunday October 25, 2020]  »Aeroporti, F2i compra Olbia e lancia il polo della Sardegna [Posted on Sunday October 25, 2020]  »Auto elettriche, le cinque concorrenti della nuova Fiat 500 [Posted on Sunday October 25, 2020]  »S&P conferma il rating dell’Italia a «BBB» e migliora l’outlook da negativo a stabile. Gualtieri: promuovono le scelte del governo [Posted on Friday October 23, 2020]  »Grandi aziende e startup, avanti adagio. Il settore energy fa scuola, le telcos un passo indietro [Posted on Sunday October 25, 2020]  »Sony WH-1000XM4, le cuffie che ti ascoltano e se canti (parli) interrompono la musica [Posted on Sunday October 25, 2020]  »Dai carri armati agli impianti per eolico e petrolio: la tecnologia made in Italy vincente [Posted on Saturday October 24, 2020]  »La nuova class action debutta tra un mese, ma non c’è nulla di pronto [Posted on Saturday October 24, 2020]  »Università, il test d’ingresso «predice» il futuro delle matricole [Posted on Friday October 23, 2020]  »Visco: crisi coronavirus senza precedenti, farà vittime anche tra le banche [Posted on Friday October 23, 2020]  »M5S, votazioni in due tempi entro novembre. Intanto si tratta con Casaleggio per sganciare Rousseau [Posted on Saturday October 24, 2020]  »Giro d'Italia: finale col batticuore, nella crono di Piazza Duomo Hart e Hindley con lo stesso tempo [Posted on Saturday October 24, 2020]  

INAIL: 250 milioni di euro dal Bando ISI 2017

HomeNotizieINAIL: 250 milioni di euro dal Bando ISI 2017
HomeNotizieINAIL: 250 milioni di euro dal Bando ISI 2017
Venerdì, 30 Marzo 2018 11:35

INAIL: 250 milioni di euro dal Bando ISI 2017

Pubblicato il bando ISI-INAIL 2017 che mette a disposizione un plafond di circa 250 milioni di euro per progetti di miglioramento dello stato di salute e sicurezza dei lavoratori. Oltre 26 milioni sono destinati alle imprese del Lazio.

Il bando si estende anche alle micro e piccole imprese attive nel settore agricolo, per l’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per la riduzione delle emissioni inquinanti, del livello di rumorosità o del rischio infortunistico.

Compila il form per ricevere maggiori informazioni

Ecco i dettagli del Bando ISI 2017, le cui domande dovranno pervenire nell’anno in corso.

PROGETTI FINANZIABILI

Per quanto riguarda le Risorse finanziarie destinate alle imprese della Regione Lazio, lo stanziamento è pari a complessivi 26.614.462,00 € suddivisi in questo modo:

  • ASSE 1, per i progetti di investimento e per i progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale 12.972.725,00 €
  • ASSE 2, per i progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC) 3.693.886,00 €
  • ASSE 3, per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto 7.783.636,00 €
  • ASSE 4, per i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività ( legno e ceramiche) 600.204,00 €
  • ASSE 5, per i progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli 1.618.011,00 €
I finanziamenti a fondo perduto vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

DESTINATARI DEL BANDO

Imprese, anche individuali, ubicate nel Lazio e iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

Novità importante

Dopo il click-day si potrà ampliare il numero dei progetti ammessi per ogni Regione utilizzando i residui degli stanziamenti assegnati alle altre Regioni, nell’ambito dello stesso asse.

Redistribuzione somme residue per mancanza di progetti: a ridosso della conclusione del click-day è previsto l'ampliamento dell'elenco degli ammessi per regione in funzione delle eventuali residue disponibilità di budget presenti in altre regioni.

E’ previsto anche il recupero delle somme, relative a domande non confermate per mancata consegna della documentazione nei tempi stabiliti: da rendere disponibili alle imprese collocate negli elenchi cronologici provvisori, nelle posizioni immediatamente successive all’ultima domanda ammessa, operazione che verrà effettuata per una sola volta.

Domande a partire dal 19 aprile 2018 fino alle ore 18.00 del 31 maggio 2018.

Letto 670 volte Ultima modifica il Venerdì, 30 Marzo 2018 11:53